Psicologia pubblicitaria del colore 2: colori freddi

Web Design | Marketing Bolzano Merano:///Psicologia pubblicitaria del colore 2: colori freddi

Psicologia pubblicitaria del colore 2: colori freddi

Psicologia pubblicitaria del colore 2: colori freddi

Blu:

Il blu è un colore estremamente rilassante e positivo, rappresenta affidabilità, fiducia, sicurezza ed esprime una sensazione di benessere, di tranquillità e di pace.

Per certi versi potremmo definire questo colore come il perfetto antagonista del rosso: se quest’ultimo aumenta le pulsazioni e la pressione sanguigna, con il blu è possibile ottenere l’effetto opposto.

Se il rosso spinge ad azioni immediate, a volte anche irrazionali, il blu è il colore della riflessione, del pensiero razionale, della calma.

Il blu è consigliato nei siti delle attività sanitarie (per esempio per il sito di un dentista o di un qualsiasi studio medico), nei siti delle attività finanziarie o di credito (se stai progettando il sito internet per una banca o di una qualsiasi attività correlata al settore finanziario il blu fa decisamente al caso tuo) e in quelli del settore immobiliare.

Più in generale, in qualsiasi attività si voglia conquistare la fiducia del consumatore e convincerlo ad acquistare, a investire, ad affidarsi alla nostra esperienza.

Il blu scuro è consigliato soprattutto per siti di corporazioni e business, nelle sue colorazioni chiare è spesso usato per social network.

In siti di discipline orientali legate alla meditazione, alla calma interiore e al silenzio (arti marziali, Yoga, massaggi olistici, omeopatia e cosi via) il colore più indicato è il celeste, o la combinazione di questo colore con il verde (acqua marina). Questi colori mantengono la positività del blu, ma sono visivamente più delicati.

Verde:

Il verde è un colore secondario bilanciato, calmante e ringiovanente; il verde rappresenta stabilità e trasmette fiducia.

Il verde, distensivo e riposante per gli occhi, è il colore più rilassante dello spettro. Anche questo colore, come il blu, è molto positivo ed esprime sensazioni piacevoli e rassicuranti.

Da sempre considerato il colore della natura, ha notevoli capacità lenitive (è infatti uno dei colori cardine della cromoterapia) e rinfrescanti.

Come il blu anche questo colore ispira fiducia, soprattutto se in una tonalità scura, tendente al verde oliva: per questo motivo anche il verde è utilizzato spesso nei progetti grafici che hanno a che fare con aziende del settore assicurativo, finanziario o legale.

Viola:

Il viola è il colore della nobiltà, dell’abbondanza ma anche della creatività e dell’immaginazione.

Il viola è un colore prevalentemente femminile: cosi come il blu sembra essere il colore preferito dagli uomini, il viola spopola nelle statistiche vincendo a pieni voti il titolo di “colore più amato dalle donne”.

E’ un colore che unisce la compostezza e l’armonia del blu e la passione viscerale del rosso. per dare forma ad una tinta particolare, molto elegante, che nella storia dell’uomo ha assunto valenze sempre diverse.

Il viola usato nelle sue tonalità scure indica fortuna e lusso, mentre nelle sue sfumature chiare indica l’essere romantico.

Essendo un colore femminile può rivelarsi un’ottima mossa utilizzarlo per progetti che devono accattivarsi la simpatia di questa nicchia di mercato: cosmetici, profumi, intimo, articoli per la casa.

2017-11-03T11:05:44+02:00