Psicologia pubblicitaria dei colori 4: le tinte speciali

Web Design | Marketing Bolzano Merano:///Psicologia pubblicitaria dei colori 4: le tinte speciali

Psicologia pubblicitaria dei colori 4: le tinte speciali

psicologia-pubblicitaria-dei-colori-4-le-tinte-speciali-terni-orvieto-narni-tr-umbria-amelia-montecastrilli-san-gemini-acquasparta-stroncone-castel-viscardo-fabro-arrone-blog1-advstudio

Psicologia pubblicitaria dei colori 4: le tinte speciali

I colori metallizzati

Per colori metallizzati si intendono le tinte come l’oro, l’argento, il bronzo e cosi via.

Non si tratta di colori veri e propri, ma di tonalità di colore che, grazie ad una luminosità particolare, hanno la capacità di riflettere diverse sfumature del colore stesso ed apparire più brillanti, “metallizzati”, per l’appunto.

I colori metallizzati esprimono solitamente ricchezza e lusso, pensiamo ad esempio all’oro e all’argento, sono dei metalli preziosi e generalmente tutte le cose che sono di queste tonalità hanno l’intrinseca capacità di richiamarne visivamente il prestigio.

In realtà, mentre nella grafica tradizionale è possibile ottenere degli effetti metallizzati molto corposi e brillanti (anche grazie al tipo di supporto cartaceo su cui è possibile stampare), sul monitor la resa estetica di ciò che potremmo definire un colore “oro” o un colore ” argento” è piuttosto vaga.

Le tinte fluorescenti:

Queste tinte,  fosforescenti o dette anche fluorescenti sono determinate generalmente da colori molto forti e vibranti, ottimi per attirare l’attenzione in modo giocoso.

Basti pensare agli evidenziatori ad esempio, utilizzati appositamente per mettere in risalto una determinata parte di testo, colori dunque molto vistosi e appariscenti.

Abbiamo visto che aggiungendo del rosso al colore rosa otteniamo una tinta fluorescente molto accesa (definito comunemente “rosa shock”): l’effetto visivo è gradevole, ma visivamente pesante: la regola da seguire quando si tratta di colori fluorescenti è: non abusare.

Può essere interessante abbinare in una composizione grafica un colore neutro (bianco, nero o grigio) ad una tinta fluo: il contrasto con un colore tanto brillante crea effetti estetici molto accattivanti.

Le tonalità pastello:

Per tonalità pastello si intendono quei colori che contengono una percentuale molto alta di bianco (intorno al 70%)  ed appaiono tenui e delicati.

Su internet è facile trovare tinte pastello nei layout relativi al mondo della prima infanzia: l’uso di colori come il giallo, l’azzurro e il rosa in tonalità molto chiare è infatti un elemento ricorrente nei siti che vogliono trasmettere delicatezza e tenerezza.Le tinte pastello non sono utilizzate solo nei siti rivolti all’infanzia, sono utilizzati spesso nei siti che si rivolgono ad un pubblico prettamente femminile.

I colori tenui sono inoltre fondamentali nei layout in stile vintage.

2017-02-05T11:50:47+02:00